Come iniziare ad investire: guida semplice e per principianti

Share on facebook
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email
Come iniziare ad investire

Oggigiorno, un numero sempre crescente di piattaforme online offre la possibilità a migliaia di utenti del web di iniziare ad investire anche con solo 100 €. Ti sarai accorto che, recentemente, sempre più pubblicità in TV hanno ad oggetto soluzioni per investire in maniera facile e con un semplice click.

Sebbene questi spot pubblicitari descrivano l’investimento come qualcosa di semplice e immediato, nella maggior parte dei casi non è affatto così. Infatti, per investire è necessario considerare alcuni aspetti fondamentali che spesso si ignorano. La conseguenza è fare disastri irreparabili.

Ecco perché abbiamo pensato di realizzare una guida su come iniziare ad investire da zero e con pochi soldi, in maniera che anche tu possa muovere i tuoi primi passi nel settore finanziario.

Come iniziare ad investire da zero? I nostri consigli

Quanto tempo dedicare agli investimenti?

Nel settore finanziario possono essere distinti due tipologie di investimenti: attivi e passivi. Entrambi hanno la logica di ottenere profitti a lungo termine, tuttavia, hanno degli approcci completamente diversi.

Investire in maniera attiva significa dedicare del tempo alla ricerca di investimenti e costruire da zero un portafoglio su cui investire attraverso una piattaforma come Moneyfarm, ad esempio. Per fare ciò, sono necessari tre elementi: tempo, conoscenza e desiderio.

Invece, l’investimento attivo è come mettere un pilota automatico al tuo denaro. Ciò ti consentirà di ottenere degli ottimi risultati nel lungo periodo e per ottenere questi risultati è necessario affidarsi ad opzioni come i fondi comuni di investimento.

Quale piattaforma scegliere?

Come detto, ci sono decine e decine di piattaforme online che consentono agli investitori provenienti da tutte le parti del mondo di accedere al mondo della finanza. Qual è la migliore tra queste? Abbiamo deciso di parlarti brevemente di Moneyfarm, un portale che negli ultimi anni si è diffuso tra coloro i quali vogliono iniziare ad investire anche con piccole somme di denaro.

Moneyfarm è una piattaforma completamente regolamentata dalla Banca d’Italia e dalla FCA brittanica. E’ un sito web semplice da usare e intuitivo: non dovrai far altro che caricare il denaro e iniziare ad investire nei titoli che più preferisci.

Inoltre, sulla piattaforma è disponibile anche una simulazione che ti consente di capire quale sarebbe stato il tuo guadagno oppure la tua perdita dopo aver fatto un certo tipo di investimento.

Moneyfarm non ha niente da invidiare ad altre piattaforme di trading online e la crescente popolarità di questo portale è sicuramente la conferma della bontà dei suoi servizi.

Come iniziare ad investire

Quanti soldi investire?

Un altro aspetto assolutamente da non sottovalutare è la quantità di investimento che hai deciso di allocare per questa tipologia di attività. Come detto, oggigiorno puoi iniziare ad investire anche con soli 100 € oppure con un capitale più alto come 1000 €. In ogni caso, qualunque sia la somma di denaro che hai deciso di mettere in gioco, è importante che tu abbia un fondo di emergenza.


Qualora ti trovassi in situazioni di difficoltà, non dovrai assolutamente dismettere gli investimenti che hai fatto. Ma dovrai attingere ad un fondo liquido che ti permetta di far fronte a spese non previste.

La maggior parte degli esperti di finanza afferma che questo fondo dovrebbe coprire almeno sei mesi di spese. Tuttavia, anche se questa è sicuramente una buona pratica, non sempre è necessario mettere da parte così tanti soldi prima di investire. In ogni caso, è importante che per qualunque spesa extra tu abbia, non debba dismettere sempre i tuoi investimenti.

Un altro consiglio che vorremmo darti è quello di chiudere qualsiasi tipologia di debito con alti tassi di interesse.

Quale rischio sei disposto a correre?

Quando si tratta di investimenti, è impossibile non parlare della propria propensione al rischio. Devi sapere che non tutti gli investimenti hanno successo, proprio perché in ognuno di loro è presente un certo fattore di rischio. Di solito, inoltre, maggiore è il rendimento, maggiore sarà rischioso l’investimento.

Anche all’interno di un insieme di azioni ci sono quelle più rischiose e meno rischiose. Ad esempio, un titolo come Apple probabilmente sarà meno rischioso di un’azione blue chip.

Una buona soluzione è investire innanzitutto ciò che sei disposto a perdere e realizzare un piano di investimento che ti consenta di allocare mensilmente parte dei tuoi guadagni per vedere i tuoi investimenti e profitti crescere costantemente.

In cosa dovresti investire?

Si tratta di una delle domande più diffuse ma anche una delle più difficili a cui rispondere. Non c’è una risposta univoca in merito alla scelta degli investimenti. Dipende dai tuoi obiettivi. Ad esempio, se hai una tolleranza al rischio alta e hai il tempo di ricercare i titoli migliori per te, potrebbe essere un approccio giusto. Invece, se hai una propensione al rischio bassa, potresti valutare di investire in fondi obbligazionari.

Static - White - 1200x628
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
La tua banca

La tua banca

LaTuaBanca si pone oggi, come nuovo punto di riferimento per quanti cercano soluzioni e servizi di qualità, nel sito si possono trovare le migliori offerte proposte dai grandi player del settore.

Lascia un commento

La tua banca

Categorie:

Articoli più popolari: